alt

«Se perseverate nella mia parola, siete veramente miei discepoli;
conoscerete la verità e la verità vi farà liberi»
Giov. 8: 31-32

loader

Login Utenti

HomeIl credente e la Bibbia

Il credente e la Bibbia

Ripeti il versetto a memoria: “Ogni scrittura è ispirata da Dio e utile ad insegnare, a riprendere,

a correggere, a educare alla giustizia, perché l’uomo di Dio sia completo e ben preparato per ogni opera buona.” (2 Timoteo 3:16-17)

La Bibbia è indispensabile per la crescita e per la salute di ogni cristiano. Quando ti senti debole come cristiano o quando senti che non stai crescendo come dovresti, quasi sempre una causa principale è perché non ti stai cibando della Parola di Dio. Come è necessario cibarci regolarmente affinché il corpo possa svolgere le sue funzioni, allo stesso modo dobbiamo nutrirci della Parola di Dio quotidianamente per mantenere in forma la nostra vita spirituale.

Ognuno dei seguenti versetti descrive un’azione da fare e un motivo per cui farla. Elenca azioni e motivi per ognuno dei versetti sottostanti.

Salmo 78:5-7

Atti 17:11

Giacomo 1:22

Apocalisse 1:3

Nell’Antico Testamento, Esdra è l’esempio di un uomo che sentiva una responsabilità nei confronti della Parola di Dio.

Leggi Esdra 7:10 Come era l’atteggiamento di Esdra verso le Scritture? Rispondi.....

Nota l’ordine delle tre azioni di Esdra.

1. studiare

2. praticare

3. insegnare

Lo studio è essenziale per conoscere qual è la via giusta da seguire. Lo studio è un impegno di vita.

Ma lo studio in sé non serve a nulla. Lo studio non ci aiuta finché non mettiamo in pratica ciò che

impariamo. Solo allora possiamo insegnare l’uno all’altro ciò che impariamo e mettiamo in pratica.